Email del servizio assistenza venditori ebay

Email del servizio assistenza venditori ebay

Devi contattare ebay come venditore per ricevere informazioni sulle tue vendite? Trovare i contatti di riferimento necessari a contattare il servizio di assistenza di ebay non sembra essere una cosa facile, ti posso segnalare che puoi provare a scrivere a questo indirizzo , in ogni caso è sempre presente nella pagine di ebay il pulsante per contattare l’assistenza.

Email:

comunicazionevenditori (qui-metti-la-chiocciolina) ebay.com

Problemi inserimento codice EAN su ebay

codice-ean-ebay[1]

Dopo il cambio delle regole di ebay dei mesi scorsi, si è reso obbligatorio per alcune categorie inserire il codice a barre EAN a 13 cifre. In moltissimi hanno problemi con le inserzioni che continuano a dare errore ed è impossibile inserire.

Per risolvere il problema basta entrare nella pagina di inserimento o modifica di un oggetto, nella sezione dove si inserisce il titolo chiamata “Descrivi il tuo oggetto” occorre cliccare su “Aggiungi o rimuovi opzioni” a questo punto basta aggiungere l’opzione per il codice EAN e il gioco è fatto!

Se prima non riuscivi a inserire il codice a barre nei tuoi prodotti ebay ora avrai a disposizione la casella per inserirli!

 

Quali sono le operazioni da fare dopo un ripristino di sistema?

Quali sono le operazioni da fare dopo un ripristino di sistema
Quali sono le operazioni da fare dopo un ripristino di sistema?

Se avete appena acquistato un computer oppure avete ripristinato da zero il vostro pc vi consiglio alcune operazioni da fare, non andrò nello specifico ma vi faro’ un elenco delle operazioni comuni che faccio quando reimposto un pc, facendolo molte volte questo è un utile promemoria, per me e per voi.

Non andrò nel dettaglio perche in base al sistema operativo Windows utilizzato le cose cambiano, alcune operazioni sono a mio piacimento e rispecchiano il mio modo di lavorare le indico in un elenco a parte dopo le operazioni principali.

Ecco cosa faccio al primo avvio del pc:

  • In fase di configurazione di sistema scegli di attivare il firewall di default, i virus sono sempre dietro l’angolo, meglio partire preparati.
  • Installa da subito un buon antivirus, possibilmente prima di connetterti ad internet, scaricalo da un altro pc sicuro e mettilo sulla chiavetta, per sicuro intendo non infetto, potresti portare subito un virus attraverso la chiavetta usb!
  • Lancia la scansione, difficile trovare virus ma con molti antivirus questo ti permette di mappare il tuo hard disk in modo che l’antivirus tenga conto di quali sono i file sicuri di sistema e quali no, così da velocizzare le scansioni successive
  • Attiva la connessione ad internet ed installa un browser sicuro, io utilizzo maggiormente Google Chrome, nella connessione io imposto sempre i DNS  di Google , che sono 8.8.8.8 e 8.8.4.4
  • Installa un software che ti protegga da spyware, spyboot e simili, io utilizzo contemporaneamente Spybot-S&D e SpywareBlaster, mantienili aggiornati e fai le operazioni di immunizzazione che richiedono questi software, bastano pochi click!
  • Probabilmente se hai ripristinato, ti troverai i soliti software installati di default sui computer nuovi, word processor, antivirus, software per immagini vari, cancella tutto a meno che non siano di tuo interesse, ci sono valide alternative gratuite e non riceverai più noiosi avvisi di richiesta di acquisto licenza o di registrazioni.
  • Installa CCleaner, utile per fare pulizia dei file inutili e soprattutto del registro di sistema, insieme agli antivirus è buona norma utilizzarlo abitualmente per rendere snello il sistema.
  • Disattiva l’indicizzazione dei file, puoi scegliere di farlo disattivando il servizio di sistema, oppure premendo il tasto destro nelle proprietà del disco fisso e disattivando l’indicizzazione.
  • Nel pannello di controllo, sotto le opzioni di risparmi energetico, disattiva lo stand-by e la sospensione, solitamente si attiva dopo 15 minuti, io scelgo “Mai” , e scomodo e lento e in alcuni casi può causare la perdita di lavori che si stavano facendo soprattutto se si è online.

 

Operazioni opzionali, io mi sono trovato bene effettuando anche queste operazioni:

  • Attiva la visualizzazione del percorso completo nella barra delle finestre di windows.
  • Se hai risorse di rete, hard disk esterni o stampanti installali e configura dei collegamenti alle tuo risorse in rete comodo da raggiungere , sul desktop o creanno delle nuove connessioni di rete nelle risorse del computer.
  • Installa una manager di rete, capita di connettersi in wi-fi o con cavo lan a reti in diversi luoghi e con diverse impostazioni, per non dover cambiare ogni volta le impostazioni di rete e salvare le impostazioni wi-fi e lan molte reti puoi utilizzare il software ” TCP/IP Manager è anche gratuito!
  • Installa un word processor, se non hai la suite office di Microsoft puoi installare il gratuito Open Office, completo e funziona benissimo, avrai un Word, un Exel etc “alternativi”.
  • Installa un software per comprimere ed estrarre i file .zip e .rar (e altri simili) io utilizzo WinRar

 

Articolo in aggiornamento …

Come disattivare e disabilitare l’autoplay delle serie televisive in NetFlix

Come disattivare e disabilitare l'autoplay delle serie televisive in NetFlix

Le serie TV di Netflix ti appassionano e non riesci a farne a meno? Avrai notato senza dubbio che Netflix ha una comoda funziona che permette di riprodurre in automatico tutta la serie che stai seguendo, al termine di una puntata si viene automaticamente “trasportati” alla puntata successiva.

Non c’è dubbio che questa funzione sia molto utile per godersi la tua serie televisiva completa senza distrazioni ma a volte può capitare di addormentarsi o doversi assentare, con il risultato di dimenticarsi il punto in cui si era e rendere la visione un po confusionaria.

La soluzione è disabilitare il play automatico di NetFlix, in questo modo si è sicuri che l’ultima puntata vista è quella evidenziata nel menu, e non le altre successive mandate in play automatico.

Per qualunque dispositivo tu stia utilizzando , Android, Ios , PC o MAC la operazione da fare è la stessa, infatti non esiste una opzione su iphone, ipad o pc per disattivare il play automatico ma bisogna andare nelle impostazioni generali del proprio account e da li procedere come segue:

Entra nella sezione “IL MIO PROFILO” e clicca su “IMPOSTAZIONI DI RIPRODUZIONE”, verrai rimandato ad una pagina un cui è presente la funzione AUTO-PLAY, ti basta semplicemente rimuovere il segno di spunta e il gioco è fatto!

Niente più riproduzione automatica, ovviamente potrai tornare alla situazione precedente in qualunque momento!

Buona visione con Netflix!

Audio

Elenco regioni separato da virgola gia formattato

Elenco regioni separato da virgola gia formattato

Stai cercando per i più disparati motivi un elenco delle provincie italiane separato da virgola per risparmiare tempo?Io lo stavo cercando durante la configurazione di un software e non l’ho mai trovato per cui, eccolo qui, bello pronto per i tuoi utilizzi ti basterà fare copia incolla:

 

Abruzzo,Basilicata,Calabria,Campania,Emilia-Romagna,Emilia-Romagna,Friuli-Venezia Fiulia,Lazio,Liguria,Lombardia,Marche,Molise,Piemonte,Puglia,Sardegna,Sicilia,Toscana,Trentino-Alto Adige,Umbria,Valle d’Aosta,Veneto

Come condividere file tra Mac Windows e Android

Come condividere file tra Mac Windows e AndroidLa tua vita è piena di dispositivi tecnologici, telefoni e computer e ognuno ha un sistema operativo diverso e incompatibile con gli altri? Sicuramente la tua è una ottima scelta, infatti è corretto scegliere dispositivi anche molto diversi tra loro per utilizzare le caratteristiche che ognuno offre al meglio, e soprattutto per essere sempre pronti a poter utilizzare qualunque software o file ci venga richiesto di utilizzare. Avere dispositivi diversi è un buon segno!

Il problema che nasce è sempre lo stesso e non si presenta solo con dispositivi e sistemi operativi diversi, ma semplicemente con il fatto di avere molti dispositivi, diventa importante condividere i file con sistemi diversi tra loro come windows con apple, o condividere foto e file con smartphone e pc.

La soluzione che di suggerisco è quella di usare una applicazione “salva vita”, quando inizierai ad utilizzarla non potrai farne a meno, ti suggerisco di installare e utilizzare DROPBOX.

Se vuoi condividere foto e file con tutti i tuoi dispositivi ma non solo, vuoi anche potervi accedere da qualunque pc o mac semplicemente collegandoti ad un sito internet, Dropbox fa al caso tuo.

Basta iscriversi e scaricare una applicazione disponibile per tutti i sistemi operativi e potrai accedere al tuoi file in qualunque momento, e qualunque modifica farai sarà riportata immediatamente su tutti gli altri dispositivi.

Non esagero se ti dico che questo nuovo approccio cambierà il tuo modo di lavorare o divertirti utilizzando la tecnologia, in qualunque luogo ti trovi potrai lavorare e utilizzare gli stessi file senza dover sempre avere con te chiavette o hard disk esterni.

Nota bene, Dropbox è anche indirettamente un dispositivo sicuro di archiviazione di e di backup dei file. Tutti i tuoi file infatti saranno fisicamente in ogni dispositivo e allo stesso tempo una copia sarà disponibile su Dropbox stesso.

 

Come aprire un file certificato in formato p7m

Come aprire un file certificato in formato p7m

Se avete a che fare con le imprese e la pubblica amministrazione, da quando si è deciso di passare alle comunicazioni tramite posta certificata capita spesso di ricevere nelle email PEC  dei file in allegato con formati particolari.

Esistono molti software a pagamento e gratuiti per aprire e decodificare i file certificato nel formato p7m.

Noi vi proponiamo un metodo gratuito per aprire questo tipo di file, vi basta infatti andare a questo indirizzo e caricare il file che vi serve aprire e vi verrà fornita la versione decodificata e leggibile con i comuni software che trovare sul vostro pc o mac.

Avete soluzioni diverse?Scrivetelo nei commenti qui sotto !

 

 

Come generare il link per il tracking delle spedizioni corretto per GLS

Come generare il link per il tracking delle spedizioni corretto per GLS

Avete un ecommerce e utilizzate come corriere GLS? Ad ogni ordine, a spedizione avvenuta e buona prassi inviare ai vostri clienti il codice per tracciare il pacco, fatelo, i vostri clienti apprezzeranno molto questo semplice gesto.

Se avete riscontrato problemi per generare un link per il tracking delle spedizioni di GLS potreste avere sbagliato il formato dell’url da inserire, sia che il vostro e-commerce si basi su Prestashop, Magento o altri cms simili avrete sicuramente installato un modulo per la gestione delle spedizioni tramite corriere.

In questo modulo una volta configurato il vostro corriere con relative misure pesi e costi, in qualche punto troverete la possibilità di inserire l’indirizzo internet per il tracciamento.

Questo è l’url base che il sistema adotta, e una volta che voi inserite negli ordini dei clienti del vostro e-commerce il numero di spedizione, il sistema associerà negli appositi spazi, il numero di spedizione all’ indirizzo internet per il tracciamento che verrà successivamente spedito al cliente.

Dopo i recenti cambiamenti l’url di GLS è il seguente:

http://www.gls-italy.com/track_trace_user.asp?locpartenza=LOCALITA&numsped=NUMEROSPEDIZIONE

Dovrete inserire il carattere il carattere jolly (ad esempio in Prestashop è @ ) al posto di numero di spedizione.

In località dovrete inserire il codice di due lettere che identificano il punto di partenza della vostra spedizione, lo troverete in qualunque numero di spedizione, si ripetono sempre. ( sempre che spediate tramite dalla stessa località, cosa molto probabile)

 

 

L’iphone si spegne all’ improvviso con batteria carica ? Come risolvere il problema

L'iphone si spegne all' improvviso con batteria carica Come risolvere il problema

Vi capita di trovarvi spesso con la batteria carica ma il vostro iPhone non vuole saperne di rimanere acceso?Il bug pare infliggere molti dispositivi della Apple, nonostante la batteria sia in piena carica o poco meno del 50% il dispositivo si spegne improvvisamente. L’errore è dovuto ad un bug presente nel sistema di controllo dell’orologio interno, se il vostro dispositivo è tra quelli che hanno questo fastidioso difetto tentate questo trucco.

Riavviate il telefono

Andate in Impostazioni > Generali

Selezionate la voce “Data e ora”

Disattivate l’opzione “Automatiche”

 

Il vostro problema dovrebbe essere risolto o comunque migliorare, in caso non riscontrate nessun cambiamento restate sintonizzati su Mydigi e non appena avremo nuove informazioni ve le faremo sapere.